Modificare le immagini

In una marea di software di photo editing e guide approfondite, non esiste un percorso chiaro per imparare a modificare le immagini. Consigliamo di iniziare con i fondamentali, ritaglio, filtri ed effetti semplici, prima di passare a programmi più avanzati come Photoshop. Di seguito, abbiamo riportato alcune funzionalità essenziali che promuoveranno la tua conoscenza dell'editing.


Ti servono delle immagini per il tuo progetto? La straordinaria collezione di Shutterstock di più di 70 milioni di immagini può aiutare! Scopri cosa può offrire la nostra raccolta.


Shutterstock Editor
Con il nuovo strumento Editor di Shutterstock, la personalizzazione rapida delle foto non potrebbe essere più semplice. Prima di scaricare un'immagine di stock, ora è possibile selezionare il “Formato personalizzato”, che permette di modificare la foto nell'Editor prima del download. Da qui, è possibile impostare dimensioni personalizzate, scegliere dimensioni predefinite adatte ai social network più popolari e aggiungere filtri speciali. 

Tagliare le immagini

  1. Per prima cosa, fare clic sull'icona “Preset Sizes” per aprire una barra laterale con diverse dimensioni dell'immagine. Queste includono post ed header per Facebook, Instagram, Twitter e molte altre piattaforme. 

  2. Dopo aver selezionato una dimensione predefinita, la foto di stock comparirà nel nuovo formato, con le sezioni ritagliate visibili. 

  3. Se le sezioni da tagliare non sono corrette, è possibile trascinare il riquadro verde in una sezione diversa della foto. Una volta finito, fare clic su Download per salvare la versione dell'immagine.

Aggiungere un filtro elegante

  1. Fare clic sull'icona “Filters” per visualizzare un'altra barra laterale, con 10 diversi filtri tra cui scegliere. Questi includono l'esuberante e colorato “Nickel”, il bianco e nero “Carbon” e il tenue “Titanium”. 

  2. Se il formato e il colore della foto ti soddisfano, fai clic sul pulsante di download per accedere all'immagine personalizzata. Sarà anche possibile scaricare l'immagine originale per un utilizzo successivo. 


Adobe Photoshop
Quando si tratta di un software di editing avanzato, Photoshop è difficile da battere. Sfruttando la ricca barra strumenti, le funzioni di layering, gli effetti e l'integrazione con altri programmi Adobe, non ci sono assolutamente limiti alle possibilità creative. Tuttavia, il programma presenta una curva di apprendimento abbastanza ripida, quindi è meglio iniziare con i fondamentali. Imparare a modificare le immagini non accade in una notte, ma padroneggiando una capacità alla volta, potrai rapidamente arricchire il tuo repertorio.

Ritaglio, rotazione e ridimensionamento

  1. Una volta aperto un file di immagini, è possibile tagliarlo selezionando l'icona Crop dalla barra degli strumenti (somiglia a due angoli sovrapposti). Quindi, fare clic e trascinare la linea tratteggiata intorno alla zona della foto che si desidera conservare. Rilasciare il mouse, quindi premere Invio per tagliare l'immagine.  

  2. La rotazione di un'immagine richiede solo pochi secondi. Aprire la scheda del menu Image, andare su “Image Rotation” e selezionare la direzione di rotazione. Le opzioni principali sono 180º, 90º CW (senso orario), 90º CCW (senso antiorario) e Arbitrary. 

  3. Infine, ridimensionare una foto è facile come aprire la scheda del menu Image e selezionare “Image Size…”. Apparirà un piccolo riquadro con le impostazioni per larghezza, altezza, risoluzione e altro. Assicurarsi di attivare il riquadro Resample e l'icona Lock, in modo che le dimensioni dell'immagine rimangano invariate. Quindi, fare clic su OK per finalizzare il dimensionamento. 

Utilizzo dei layer

  1. I layer sono probabilmente il concetto più importante di Photoshop. Basta pensare a loro come a più immagini sovrapposte una sull'altra che creano un'immagine finale. Ci sono due tipi di layer: content layer (ossia foto e testo) e adjustment layer (modifiche a colori/texture dei layer sottostanti). Se sfruttati al meglio, i layer forniscono un immenso livello di controllo sull'aspetto dell'immagine finale. 

  2. La maggior parte del lavoro con i layer si svolgerà nel pannello Layers. Per creare un layer vuoto, fare clic sul tasto New Layer nell'angolo in basso a destra del pannello. Per duplicare un layer e aggiungere alcune modifiche minime (senza influire sull'originale), fare clic con il tasto destro sul layer dall'elenco del pannello e selezionare “Duplicate Layer…”. Quindi, fare clic su OK. Se un particolare layer non è più necessario, può essere cancellato facendo clic sull'icona del cestino nell'angolo in basso a destra del pannello. 

  3. Infine, giocando con i layer, potresti voler mostrare o nascondere alcuni elementi fino a ottenere una composizione accattivante. In questo caso, basta fare clic sull'icona Eye accanto al layer da nascondere per non renderlo più visibile. Anche riordinare i layer sul pannello modificherà l'immagine finale. Sono letteralmente nell'“ordine di impilamento", il che significa che il layer più in alto nell'elenco si trova sovrapposto agli altri. Per modificare l'ordine, è sufficiente fare clic e trascinare un layer in una nuova posizione sull'elenco. 

  • L'articolo ti è stato utile?

Non trovi quello che stai cercando?